BUON NATALE

A tutto il grande mondo
tanti auguri dai Leoni
per un Natale fecondo
di sentimenti buoni

trasloco!

Prima notte in casa nuova!
Sí e non sul materasso per terra come si temeva, certo ancora tra scatoloni piú che tra pareti, ma se no, che trasloco é?
E oggi si completerá il trasloco, poi il periodo natalizio sará tutto un'apertura di scatole, che suona pure normale...

aggiornamenti casa

Levigatura pavimenti = fatto (che impresa!)
Verniciatura stessi = fatto!
Primo viaggio IKEA (Dublin, non sanno che la "vera capitale" é Cork) = fatto (memorabile: dalle 7 a.m. alle 2.45 a.m. - 9 ore dentro il paradiso blugiallo - innumerevoli giri dentro e fuori - assistenti e commessi che ormai conoscevano Mattia - un intero van carico - un'ora e un quarto notturna per scaricare...)
Posatura pavimenti IKEA = fatto (grazie Adi prima e Luca poi per l'aiuto)
Un po' di montaggio mobili = fatto (principalmente by ElenaMicheleSam + MariameZoe)
Secondo viaggio IKEA (qualcosa non c'era, nella fretta qualcosa era stato preso sbagliato...) = fatto (quasi altrettanto memorabile, visto che questa volta Mattia si é portato Michele, ma niente van, solo superMarea, e solo 5 ore dentro...)
Ora bisogna finire di montare l'indispensabile (letti) e spostarsi, il che vuol dire che stanotte o domani dovremmo essere ufficialmente trasferiti (vedesi indirizzo piú sotto)!

nuovo indirizzo

Potete scriverci o venirci a trovare a
5a, Tawnies Upper
Clonakilty
Co.Cork
Ireland

casa, house, NOSTRA!

Venerdì 4 dicembre, dopo mesi (letteralmente, ben 7) di visite, trattative, accordi, attese, pratiche... sono arrivate le chiavi della nostra (notare bene, nostra, siamo proprietari di una casa, incredibile!) CASA NUOVA! Che non è nuova ma per noi sì.
E' sempre a Clonakilty, appena fuori dal paese, 1.5 km dal "centro", cioè pressapoco dove siamo ora, 20 minuti a piedi visto che c'è una discreta salita, per tenersi belli in forma.

Sabato 5 dicembre (giusto il tempo per superbimamma di riprendere fiato e un minimo di forze), presa di possesso.

Domenica 6 - Sabato 12 (ore 4.30 ultime pennellate, a parte qualcosina da finire, ma se no che gusto c'è?) = grandi lavori di Mattia+NonnaChiara (arrivata nel momento più opportuno, eccezionale! Peccato mercoledì sia andata via, noi avevamo provato a chiedere a Ryan Air di cancellare il volo, ma niente da fare) per pulire, togliere viti-chiodi-altro, stuccare, "scocciare" e alfine pitturare, dal bianco, alla base per i colori forti, ai colori... con risultati MERAVIGLIOSI

Prossime tappe: levigatura pavimenti&scale (non ancora fatto, problemi tecnici hanno rovinato il week-end, vedremo domani, pregate per noi) - verniciatura - Mattia corsaro inscena saccheggio IKEA Dublin (mercoledì, noleggiando furgone a Cork) - posa pavimenti IKEA (solo 2 stanze, speriamo non sia troppo lungo) - montaggio mobili (la parte migliore, il lego per adulti) - trasloco (dopo tutto ciò parrà facile, buona parte del carico è già inscatolato). Obiettivo: essere pronti per Natale, che coincide con l'arrivo degli ospiti (nonni).
Come detto sopra, preghiere benvenute.

Le foto mostrano camera ospiti (quella verde), per cui anche in questa nuova reggia siete tutti attesi e ben accolti!

Si ringraziano: famiglie per i finanziamenti, banca per la gentile apertura di una fruttuosa (per loro!) e lunga (solo 32 anni...) relazione "mutua", mammanonna per l'aiuto, Sam per essere andato in agenzia a prendere le chiavi a solo un giorno di vita, SamMicheleMamma per pazientare mentre Mattia si assenta spesso per i lavori, Mattia per i lavori a volte pure notturni, amici vari per i rapimenti di Michele o le visite per aiutare Elena con il diavoletto.

Sdegno

Quando pure un'istituzione come il Premio Nobel per la Pace scade talmente tanto da onorare "il grande Falso" la delusione è grande.
Quanto il premiato si permette di ritirare il premio per la PACE giustificando la GUERRA, allora si tocca proprio il fondo...
CHE SCHIFO!

10 dicembre - 2


Buona prima settimana a Sam!

10 dicembre

61 anniversario della dichiarazione universale dei diritti umani: qui a Clonakilty il gruppo Amnesty ha organizzato la veglia-processione con le candele, ma tra lavori in casa nuova e progenie da gestire non ce l'abbiamo fatta, peccato.
Auguri al mondo perchè quei 30 diritti possano un giorno voler dire qualcosa di vero per tutti!

aggiornamenti (a grande richiesta)

ElenaSam a casa da venerdì ore 14 stop Mickey no gelosia tanto amore stop Venerdì pomeriggio prima uscita con papà+Mike per chiavi casa nuova post a breve stop Sabato arrivo BiNonnaChiara tutta entusiasta stop oggi uscita di famiglia chiesa metodista stop Supermamma tutto bene ovviamente molto stanca stop maledetti punti stop Sam ottima forma prime due notti tremende terza decente stop latteria in funzione a pieno regime stop Sam pare apprezzi produzione alquanto stop michele si prodiga in carezze baci attenzioni pure tiene in braccio stop speriamo notte almeno come scorsa stop

buon anniversario ai "testi"

Come tradizione ci concediamo un giorno di ritardo, sfruttano Sam fin da subito come scusa per ogni ritardo e auguriamo
buon 5 anniversario
a
Laura&Michele
che con Giacomo prima e Matilde poi ci hanno mostrato la via, che noi abbiamo debitamente seguito, così da avere presto due splendori tra le mani!

risultati sondaggio

L'ultima grazia che il nostro amico lassù ci ha concesso (vedi sotto), impone di togliere il sondaggio, ormai concluso dalla "prima pagina", per cui ecco i risultati:

come previsto da tutti i bookmakers, stravince ALL MY LOVING con 5 voti
1 preferenza per Mr.Postman, Hold Me Tight, Devil in Her Heart

Oggi 3 dicembre ci sarebbe da proporne addirittura due (tra cui Revolver, questo sì che mette l'acquolina in bocca), ma ubi major...
Vuol dire che ce li gusteremo l'anno prossimo, comunque altri seguiranno a breve.


Onore agli 8 votanti, vergogna sugli altri.

cronaca di una giornata speciale

Mercoledì 2 dicembre 2009
0.20 Michele si sveglia e papàMattia deve andare a farlo star buono un po' di volte finchè per l'1.00 si può dormire di nuovo, ma fin qui di speciale c'è ben poco viste le ultime notti tormentate dal piccolo in crisi-da-denti...
5.00 Mattia al lavoro non accende il telefonino
6.45 rottura acque, o si dovrebbe dire crollo della diga, vista il flusso talmente copioso da lasciare mamma stupefatta
6.55 dopo aver rischiato l'attacco di panico causato dalla genialata di due righe sopra, MammaElena riesce a contattare il furbo al lavoro
7.08 papàMattia è a casa
7.30 Come programmato da mesi, Michele scaricato a casa di Sigrid&family (con lettino portatile, borsa dell'asilo, borsa del cambio, borsa dei libri...): niente pianti, scene, solo bacini di saluto per MammaPapàPancia, che tesoro!
7.45 via! Lungo strada, telefonata di avviso all'ospedale
8.30 arrivo a Cork
8.45 il traffico della city ci permette di arrivare all'ospedale; Mamma "accettata", papà lasciato in sala d'attesa per le paranoie da Influenza G5H6I2B4... (ma cos'è, battaglia navale?)
9.45 papà riceve ordine per cioccolata calda e da lì in avanti a quanto pare non è più un untore e può stare con la gravida
10.30 letto pronto, trasferimento dall'Emergency Room alla nostra stanza; ci va di lusso ed è una da 2 anzichè 4
...
qui comincia una luuuuunga attesa che succeda qualcosa di concreto, cioè che le contrazioni diventino forti e frequenti, attesa interrotta da svariate passeggiatine per il piano; da pranzo e cena che i quasibigenitori condividono viste lo scarso appetito di mamma; dalle capatine di ostetriche ed infermiere per controlli vari; da spesa lampo di papà al supermercato del centro commerciale di fronte per foraggiarsi e completare i magri pasti (in parole povere comprare cocacola e biscotti per tirare avanti); da contatti con Sigrid per confermare che Michele va a gonfie vele (ah pure le rime!)
...
18.45 si raggiunge la boa delle 12 ore, ma niente cambia; si avvista lo spauracchio della recente avventura di Katerine, moglie di Michel (collega di papà), 48 di travaglio...
...
23.00 la faccenda contrazioni comincia a farsi pesante ma il collo dell'utero ancora è troppo chiuso
23.30 ormai mamma "non ce la fa più", che sembra essere il segnale tecnico tanto atteso, per cui
23.45 l'ostetrica cede all'evidenza e ci trasferisce in sala parto, dove inizia il lavoro serio

Giovedì 3
0.?? il comandante-in-capo (Fionnula, l'ostetrica di sala parto, una vera professionista, grazie!), proprio quando stava optando per la "palla da parto", su cui far sedere la partoriente per far scendere il nascitura, decide di verificare se gli spasmi disperati di Elena hanno prodotto risultati e... sì, ci siamo, è ora!
0.25 "il sommo sforzo" che ogni volta lascia papà-coach-supporter esterrefatto ed ammirato è ripagato e superMamma spadella Meraviglia.2, maschio di nuovo (il medesimo pensiero balena nelle menti dei due: "oddio, e adesso che si fa con i nomi?")
Per i dettagli tecnici, niente epidurale, solo "gas" antidolorifico da succhiare dal tubo al bisogno.
0.26 Questa volta niente prematurità, per cui ci gustiamo il supremo momento dell'abbraccio materno
1.00 Meraviglia.2, pesato a 3.000 kg, viene tolto dal lettino riscaldato e proposto a papà che non aspettava altro (e che dovrebbe aver smesso di piangere, pare, ma ne avrà ancora), mentre il comandante inizia un estenuante e doloroso lavoro di ricucitura
2.30 con sorpresa e rallegramenti degli orabigenitori arrivano i rifocillamenti, cioè tea&toast (te, pane, burro, marmellata - papà si chiede se alla domanda "tea or coffee" avrebbe potuto rispondere "un cinghiale e una coca", ma va bene lo stesso) e una volta che lo spuntino consumato "in famiglia" riportata mamma in condizioni decenti finalmente il pargolo può gustarsi la sua tetta
4.15 di nuovo in camera
4.45 papàMattia abbandona il campo, Meraviglia.2, placidamente addormentato, ha un nome: SAM!
Il resto è ordinaria ammistrazione, un pochino di riposo per supermamma, viaggio di ritorno e oretta di telefonate-mail-sms-blog per dare la grande news per papà, poi anche lui orizzontale.

SAM


ciao, sono arrivato questa mattina alle 0.25 e sono bellissimo!
La mia supermamma sta bene, papà va a dormire per cui altri dettagli in seguito
SAM

acquaaaaaaa

Il Regno Unito e l'Irlanda sono attualmente oggetto di allarme alluvioni e Clonakilty non é stata risparmiata.
Per noi nessun problema, ma ieri le scuole sono state chiuse e raggiungere i paesi vicini e pure Cork era impossibile. Molti colleghi di Mattia hanno avuto serie difficoltá ad arrivare al lavoro, altri hanno desistito e qualcuno é stato alloggiato in albergo non potendo tornare a casa.
Oggi la situazione é migliorata (sole splendente), ma Cork é stata allagata dal fiume Lee in piena e alcuni tratti della Nazionale sono ancora impraticabili.
Che sia colpa delle lacrime della nazione per la mancata qualificazione al mondiale (vedi sotto)?

Vergogna!

Povera Irlanda, eliminata dalla mano di un vile francese e dalla sua combriccola di ladri vigliacchi!
Non solo si presentano in campo con una maglietta assolutamente improponibile (quelle strisce nere di scotch da lavori elettrici sono orripilanti), ma pure esultano come ossessi dopo un goal indiscutibilmente rubato e a fine partita vanno pure a consolare gli avversari: é ammirevole che gli Irlandesi non li abbiano selvaggiamente smembrati e seminati sul prato...

Caliamo un velo pietoso su un ex-campione come Henry, che con la disonestá plateale di ieri sera ha rovinato una carriera: si parla tanto di prova TV, ma a volte basterebbe un minimo di lealtá o per lo meno professionalitá.
Sará davvero uno scandalo vedere in campo in SudAfrica lui e i suoi compagni... e non tanto per quella divisa tremendamente brutta!

Auguri!

16 novembre, la "bella vita" continua!

Buon compleanno BEA!

Nascite

Con ritardo...

BENVENUTA ZOE
(accolta da Mariame&Stephane, nostri amici qui a Clon)
e
BENVENUTO GIACOMO (per la gioia di Lucy&Chicco)

Sul fronte leonino:
Bis sembra che ora si trovi bene in pancia, noi continuiamo ad aspettare, non tanto volentieri visto che mammaElena letteralmente non lo "regge" piú. Abbiamo ampiamente superato il "livelloMichele" (35 settimane), per cui ogni giorno potrebbe essere quello giusto... ma non lo é!

Michele continua a fare il tenero con la pancia, quando non é impegnato a farci andare fuori di testa, e il fascino che prova per Zoe ogni volta che la incontriamo fa credere che andrá in solluchero all'arrivo della fratella.
Nel dettaglio, la prima volta che l'ha vista, in ospedale il giorno dopo il parto (cesareo, quindi la bimba era in gran forma, niente colorito violaceo...), era ancora sconcertato dalle dimensioni minuscole ("bimbi piccoli nelle carrozzelle ne ho visti e ho pure tenuto in braccio un bi-settimanale, ma questa qui era proprio minimini!"), ma da allora ogni visita a casa di Mariame ha visto un avvicinamento sempre maggiore e qualche giorno fa a casa nostra ha passato minuti in contemplazione e in carezze, dolci e controllate, da bravo "fratello maggiore in addestramento".

Sondaggio

E cosí abbiamo un vincitore!
A un mese e poco piú dal compleanno di Abbey Road, annunciamo la schiacciante vittoria (6 voti su 14) di
Here Comes the Sun: grande George!
Per celebrarla, vi regaliamo uno stacchetto dal concerto U2 (London 15-08-09) che mamma&papá si sono gustati in agosto.

Al secondo posto Because con 2 voti e quasi tutte le altre canzoni hanno ricevuto 1 voto.

Grazie a tutti i partecipanti, vergogna a chi non ha dato la sua preferenza e...
vi aspettiamo per il prossimo!

auguriiiiiiiiiiiii

Per un paio d'ore, ma ancora in tempo:
AUGURI CATERINA!

Acqua

Dopo ben 1 mese, sí 30 giorni, senza pioggia (a parte qualche minuto qua e la, ma niente di che), martedí scorso é ufficialmente arrivato l'autunno, terminando la ormai classica "seconda estate" che l'Irlanda propone a Settembre con una giornata di pioggia di quelle serie, con momenti di scrosci torrenziali "all'italiana", visto che di solito qui non piove piú di tanto forte.
E' quindi giunto il momento di sfoggiare sul blog il mitico copribici che nonnaChiara ha regalato a Mattia ancora tempo fa, ma che finora non era stato molto utilizzato, con questa foto vecchia di Agosto ma alquanto attuale

AUGURI!

Per non perdere le vecchie abitudini, un po' di ritardo per un

BUON COMPLEANNO GIUSTINA!

W l'Italia!

Dai disgustati-vigliacchi-disperati-fortunati che fuggono, sentite

CONGRATULAZIONI AL PAESE NATIO

per la rimozione dell'immunitá al Primo Ministro, che come ha dichiarato la Corte Costituzionale: "viola il principio dell'uguaglianza dei cittadini"!

Ora che almeno questo aspetto basilare della legalitá é stato ripristinato, si puó ammettere la propria cittadinanza con meno vergogna.

Un abbraccio di speranza a tutti i "rimasti"!


Aggiungiamo la nostra grande ammirazione per chi é andato a Roma alla manifestazione sull'informazione.

Eufemismi

Luogo: l'ottimo parco giochi di Clonakilty
Tempo: qualche giorno fa
Personaggi: Lions' family
mammaIrish + Noah, compagno d'asilo di Michele


MammaIrish: Ciao, come state?
Elena&Mattia: Bene, grazie.
MammaIrish: I nostri sono in asilo insieme, vero?
Mattia: Sí, mi sembra siano nella stessa classe.
MammaIrish: Quanto ha?
Elena: 2 anni
MammaIrish: Il mio qualche mese in piú, ma questo sembra molto sveglio, deve tenervi ben occupati!
Elena: Sí, é....

E qui ci poteva stare un po' di tutto: "un piccolo diavoletto", "tremendo", "non sta mai fermo", "ci fa impazzire"... e invece, con stile, é uscito un:

... "very active/molto attivo"!


Che classe!

AUGURI!

25 é proprio un bel numero: un quarto di secolo!
buon compleanno dunque a
fratellocognatozioquasibizioGIACOMO!

E anche a Irene (che ne fa molti meno...), se mai leggerá o qualcuno glielo fa sapere!

modifiche&aggiornamenti

Il sondaggio lo avete visto (pregasi partecipare), ma facciamo notare che c'é qualche foto aggiunta in due post qua sotto (County champions e ospiti1), che le raccolte di foto a destra cambiano spesso e ora siamo ad agosto, con una lunga serie ovviamente Michele-centrica, che potete iscrivervi ai "lettori fissi", che il calendario é stato accorciato e spostato, mentre tutte le altre interessanti sezioni sono sempre lí, nella colonna di destra, scorrendo scorrendo...

Buon onomastico Michele!

Post in ritardo rispetto agli auguri, per cui cominciamo con un
grazie a tutti!
Gli onomastici sono sempre belli da festeggiare, per cui questa sera tortino di mele per Michele&family, anche se il santo di Principino, sara pure arcangelo, ma è un "guerriero", ricordato per la lotta vinta contro Satana, scagliato all'inferno...
Ma prendiamola come una festa del nome e lanciamoci allora in una lista di grandi Michele!
Collegandoci alle righe sopra, potremmo cominciare con un pittore, ma il nome a metà non vale molto, quindi passiamo a quelli "veri":
- un testimone di nozze
- il personaggio dei fumetti forse più amato, o almeno più famoso
- uno dei più grandi calciatori di sempre, le Roy
- il cantante dei Rolling Stones
- il miglior 400ista della storia
- un rivoluzionario irlandese
- un grande del basket
- l'attore di un mito da skateboard e Delorien

a voi cogliere tutti i riferimenti, dovrebbe essere facile, ma soprattutto aggiungerne altri!

in buona compagnia...

Dopo Giulia&Tommaso che hanno appena regalato al mondo Pietro, ci rimangono comunque una valanga di amici e conoscenti "in dolce attesa" (si dirá cosí perché con la scusa della moglie-gravida la casa é sempre rifornita di dolciumi?), tanto da permetterci un post a calendario:

Ottobre
= Lucy&Chicco (Lucia&Federico?): aggiornamenti sulla data sono benvenuti - primo
Mariame&Stephane (nostri amici, qui a Clon): metá, posticipato verso il 24 -primo

Novembre = Katherine&Michel (lei inglese, lui poliglotta svizzero, vivono da queste parti) - terza femmina!

Dicembre
= BIS! (ma tanto arriverá prima, speriamo non troppo, almeno novembre)

Gennaio
= Una sorella per Tobia, da Ambra&Antonio, i londinesi

Febbraio
= Mandy (collega di Mattia, dalla Germania) - primo

Marzo
= Mattia&Ale(ssandra) - primo

Aprile
= Roberta&Luca (o meglio i genitori di GT) - uno solo, 'sta volta!
Damiano&Elena (dal corso missionario)- primo
Camille&Christian (Monaco-Austria, qui a Clon) - primo (beh, per Chris é il secondo...)

Congratulazioni a tutti, a chi entra nel club e a chi ha il coraggio (incoscienza?) di perseverare!
E soprattutto auguri alle mamme!

Benvenuto Pietro!

Carissimo cugino (non facciamo i pignoli, grazie), tante carezze e bacini da me. Ah, e anche da mamma e papá.
Congratulazioni a te e pure ai due vecchi. E non ti preoccupare, per quanto sembrino vetusti sono ancora abbastanza in forma, per cui non ti preoccupare, sentiti libero di chiamarli quando piú ti pare e piace.
Ah, che ricordi, quei primi giorni, quando non facevano altro che guardarmi e coccolarmi ed erano sempre pronti e attenti... gustati questi primi mesi, che poi cominciano a rompere per "educarti".
Buon latte!

County Champions!

Dopo 13 anni e una finale persa 6 anni fa,
la coppa é tornata a Clonakilty!

Ieri pomeriggio grande momento per tutto il paese e per Mattia&Mickey spettatori, mentre mammapanza rimaneva a casa in riposo forzato: nello stadio di Cork i Seniors (cioé la prima squadra) del Clonakilty G.A.A. hanno vinto la finale di football del County Championship, la coppa di contea. Splendida giornata di sole, grandissima partecipazione di pubblico, soprattutto da Clonakilty, che ha colorato lo stadio di verderosso, e ottima partita, con Clon che sembrava avviarsi ad un comodo trionfo, dominando il primo tempo (1-7 a 0-5) e consolidando il vantaggio nel secondo, fino a portarsi a 8 punti di vantaggio (1-12 a 0-7), finché Finbarrs (squadra di un quartiere di Cork) non si sono svegliati e hanno scatenato la rimonta, con un recupero agghiacciante (1-12 a 1-12); ma poi é arrivato, dopo lungo digiuno un benedetto punticino per noi, che, difeso per gli ultimi 5 minuti, ha portato la vittoria (1-13 a 1-12), scatenando la pacifica, festosa, stupenda invasione di campo della marea verderossa (papá&principino compresi), che é andata ad abbracciare gli eroi commossi e ad assistere alla consegna della coppa (con apertura del discorso in gaelico).
In serata gran casino in piazza, ma i leoncini sono rimasti tranquilli a casa: il pomeriggio era stato sufficiente, grande emozione e grande festa!

p.s. Per la cronaca, il giorno prima, sabato, primo goal di Mattia a gaelic football, con sentite felicitazioni dei compagni, nonostante la partita, amichevole, sia stata disastrosamente persa.

auguri!

Grande data, il 25 Settembre!
Oggi festeggiamo, in ordine di etá:
  • un allenatore, e di atletica, che vuol dire quasi un guru (perché l'atletica é "maestra di vita", anche solo semplicemente perché un po' alla volta impari a "sopravvivere" agli allenamenti);
  • un collega di innumerevoli attivitá, tanto da diventare quasi una metá di un unico grande animatore, una M degli intramontabili, indimenticabili M&M's;
  • un bambino ora uomo che ha interrotto l'invasione delle sorellegabelli.
In parole povere:
BUON COMPLEANNO
ADRIANO, MATTIA, GIOVANNI!

Clonakilty International Guitar Festival

Quinta edizione, secondo anno per noi, altro grande week-end di musica, come l'anno scorso.

Avviso a tutti gli amici chitarristi-musicisti, da ZSCMarta a Fabio, da CarloSauro a Gióventura, da TommyTesty a Valerio, da McMarco a EneaLisboneta, mettete in programma un viaggio qui uno dei prossimi settembre, davvero un appuntamento da non mancare!

Dalla sera di Giovedí 17 alla notte di Domenica 20, Clonakilty ha risuonato ancora piú del solito di ottima musica, ovviamente centrata sulla chitarra, con concerti e session che si alternavano tra i molteplici pub del paese.
Venerdí sera Mattia si é gustato prima un buon gruppo rock americano, poi un fantastico giovane chitarrista locale (16 anni), che con i suoi assoli all'elettrica dava un tocco particolare alle giá ottime versione di classici anni 50-70 del suo gruppo e infine un assaggino (era ormai tardi per chi era sveglio da prima dell'alba) della maestria di Eric Bell, ex chitarrista dei Thin Lizzy, gruppone rock degli anni '70.
Il sabato a pranzo, grande folla ad Emmet Square, vicino a casa nostra, per un tentativo di record del mondo: la piú grande band di chitarristi, tutti a suonare lo stesso pezzo contemporaneamente! Grandi e piccini, esperi e dilettanti si sono riuniti e guidati dal palco da quel personaggio di John Spillane, cantautore di Cork, ospite regolare del pub piú famoso di Clon (il DeBarra's) ogni primo giovedí del mese, hanno accordato i loro strumenti, provato e riprovato i 2 accordi della canzone e suonato tutti insieme un traditional (con canto in gaelico). Splendida atmosfera, aiutata dalla giornata estiva e dal luogo, con la gente a rilassarsi nel parchetto, peccato che il record sia stato solo nazionale e non mondiale, i piú di 800 partecipanti (numero di cui dubitiamo...) erano decisamente nulla in confronto ai 2000 che in passato si erano radunati in California; riproveranno l'anno prossimo, sembra.
Nel pomeriggio Regina&Principino hanno ascoltato qualcosina mentre papá era alla partita (vedi post "sport" piú sotto), mentre alla sera, spedita mamma alla cena di compleanno dell'amica-collega Charlotte, Mickey&Mat hanno fatto una puntatina alla Parish Hall, dove il Clonakilty Guitar Ensemble metteva in luce i futuri musicisti, con 6 bambini a suonare pezzi di classica o di colonne sonore: incredibile vedere Michele seduto (sí, fermo, sulla sedia) ad osservare attento e poi, ovviamente, ad applaudire. Purtroppo siamo andati tardi e ci siamo beccati solo 1 canzone, mentre il ragazzo arrivato dopo sará anche stato un prodigio della chitarra sperimentale ma non era un granché da ascoltare e Michele infatti preferiva fare il furbetto provando ad ottenere l'attenzione delle ragazzine che si erano esibite in precedenza...
Ma il clou é stato domenica, con il pomeriggio passato tra un concertino e l'altro. Daddy&Michele hanno aperto le danze all'1.30, subito dopo il pic-nic familiare a Inchydoney (dove, per la cronaca, Mattia ha anche fatto il bagno!). Poi, dopo la pausa per la finale dell'All Ireland, per rifarsi della sconfitta di Cork, via di nuovo, con anche Mamma, per un giro tra vari pub e musicisti, sempre molto bravi; anche Michele ha apprezzato il pomeriggio, continuando con papá anche quando la panza ha imposto a Elena un ritorno alla poang (poltrona Ikea per gli atei). In serata, Mattia ha concluso in bellezza con del buon rock-blues al DeBarra's ma soprattutto con un'ottima performance di 12+6 corde: un primo ottimo artista, poi raggiunto da un altro per un improvvisato duo di alto livello.
Ah, stiamo giá aspettando l'anno prossimo! Ma per fortuna la scena musicale qui é sempre viva e ci saranno grandi eventi molto prima!

ospiti 1 (agosto)

Come riporta il fido calendario, in agosto, prima di NonnaChiara, subito dopo la vacanza semi-fallita a Dublin+Nord, abbiamo ricevuto la gradita visita di Marta&Gianluca = amica da tempo immemorabile di Elena+moroso. I due hanno girato l'Irlanda e hanno pensato bene di non tralasciare il magnifico WestCork e l'immancabile sosta al B&B Lions, consigliata da tutte le guide di un certo livello (si aspetta la nuova versione della Lonely...).
Come al solito la casa ha fatto il suo figurone, la cucina di Elena pure (Irish breakfast con prodotti locali inclusa) e Michele ha conquistato gli ospiti, con Gianluca entusiasta di avere un'ottima scusa per tornare a giocare con i lego (duplo) e scatenare la sua vena costruttiva.
Sul versante turismo, li abbiamo ovviamente portati ai vari must dei dintorni, dal cerchio di Drombeg a Inchy, alle altre spiagge, ma soprattutto i signorini hanno anche avuto la rarissima fortuna di trovare bel tempo durante il viaggio al faro di Mizen Head, invidia invidia...
Come intrattenimento, una serata musicale al Teach Beag era d'obbligo e per il resto ci ha pensato il Piccolo Intrattenitore o la cara vecchia chiacchierata in compagnia!
Ma come sapete abbiamo avuto anche altri ospiti, recentemente, per cui aspettatevi un altro post a breve...

Sport

Dopo la delusione tennistica dello US Open, Settembre ha portato una serie di appuntamenti sportivi molto Irish, cioé del G.A.A. (Gaelic Athletic Activities), che raggruppa gaelic football, hurling e camogie (la versione femminile dell'hurling).
Sabato 19 é stata la volta della finale di League (campionato) per la terza squadra (JuniorB) di football del Clonakilty, cioé la squadra di papáMattia: lui quest'anno non ha praticamente mai giocato a causa del duplice infortunio al ginocchio di febbraio-aprile, ma almeno recentemente si é allenato con costanza ed era in panchina per le ultime partite e in finale HANNO VINTO! Primo trofeo quindi per la squadra dopo il trasferimento nel nuovissimo centro sportivo poco fuori Clonakilty e ovviamente primo trofeo irlandese per Mattia.
Domenica invece é andata male e l'intera regione é crollata nel lutto: Cork (la rappresentativa di contea che compete a livello nazionale) ha perso la finale, cioé il mitico All Ireland di football, che manca da tanti tanti anni (le donne del camogie invece hanno appena conquistato il quarto titolo di fila). L'anno scorso Kerry ci sconfisse in semifinale negli ultimi 5 minuti, quest'anno di nuovo gli arci-rivali hanno conquistato il titolo (il 6 negli ultimi 10 anni) con una meritata finale. Per fortuna qui a Clon c'era il Guitar Festival (reportage a breve) a tirare su gli animi...
E domenica prossima l'evento principale, per Clonakilty: i senior (la prima squadra), dopo 6 anni sono finalmente di nuovo in finale per il County Championship (coppa di contea), il traguardo massimo, vinto l'ultima volta nel 1996. Il paese é letteralmente ricoperto di verderosso con festoni sopra le strade, bandierine sulle macchine, striscioni, bandiere, poster, adesivi, vetrine addobbate per l'occasione... Se riusciamo andiamo a Cork a vederla.

compleanno

Happy Bedi...
Non é facile, ma sto imparando: c'era scritto sul festone lungo le scale, sulle bandierine appese in soggiorno, me lo hanno cantato tante volte... ora me lo canticchio io!
Ragazzi, che bella festa!
Giá martedí, il giorno del mio compleanno, era stato speciale, con tutti i miei compagni in adorazione della tortaorsetto che ho preparato insieme alla mia mamma (avreste dovuto vedermi, in piedi sulla sedia, con il grembiule di Mickey Mouse che usava papá da piccolo, a fare il cuoco), con le candeline da soffiare (finalmente con un senso, dopo tutte le volte che l'ho fatto per gioco), i regali di M&P (che forza il camioncino con la gru-calamita!)...
Ma sabato, davvero memorabile, e in piú era giá festa dal giorno prima perché io&papá eravamo riusciti a riprenderci la mamma (vedi sotto).
La giornata era bellissima, anche se non avendo il giardino siamo rimasti nel nostro soggiorno, che si é trasformato in una specie di asilo, con palloncini che volavano ovunque e noi piccoli che giocavamo dappertutto.
A parte la mia amica Sufi che era via con i genitori (potevano lasciarla con noi, no?), sono venuti Doireanne e il fratellino Feidhlim (sí, nomi assurdi, non chiedetemi come si pronunciano, tanto noi non li usiamo mica, ci guardiamo, borbottiamo qualcosa e ci capiamo lo stesso), Freddy con il piccolo Philippe, Duncan&Cameron, Caroline(che é un po' grande, ma é carina lo stesso)&Cillian(che é grandino, ma gioca con noi piccoli, che forte), piú genitori vari (non ve li elenco, chissenefrega); é passata anche Maeve, con cui sono stato mercoledí, quando i due sono fuggiti verso l'ospedale, ma senza Jack&MaryJo, peccato; e poi ovviamente Mariame, il cui piccolo é ancora dentro, ma presto dovrebbe arrivare, poco prima di Bis.
Regali ottimi: i miei primi playmobil (macchinina da corsa e carro attrezzi), camioncino dei pompieri (con la carica, che spettacolo!), camion-trasporta-animali, formine da pongo, stencil, divisa del Cork GAA (grande Maeve!), lucina da camera MickeyMouse. Piú quelli di nonni&bisnonni dall'Italia, alcuni aperti prima, altri in quei giorni, insomma, una favola!
I grandi sembra che siano stati contenti lo stesso, chiacchierando e mangiando; a proposito di cibo, il salame di cioccolata e il gelato sono ovviamente stati molto apprezzati e i due vecchi hanno poi continuato a mangiare panini per una settimana.
Per concludere la giornata in bellezza, papi mi ha portato in spiaggia e ci siamo gustati una mezz'oretta di giochi con acqua e sabbia.
Che altro volere dalla vita? Un lucano? No, una laringite la notte stessa!
Ma ora sto bene!
Peccato che di compleanno ce ne sia uno solo all'anno, ma va bene cosí, mi godró l'attesa per il prossimo, che emozione!

disavventure&feste

Cronaca di una settimana da urlo
Martedí 8, compleanno di Michele, piacevolmente trascorso dal festeggiato&famiglia: la torta portata all'asilo ha avuto successo tra i bimbi, sia per la forma ad Orso che per il gusto (ovvio, era una mitica tortabicolore, o "marmor" per altri), ma per fortuna hanno ancora piccole boccucce, cosí ne é rimasta un po' per il pomeriggio, per la festicciola casalinga, con soffio di candele e regali; per la cronaca, camioncino in legno con rimorchio e gru-calamita + cesto da giochi con coperchio a tartaruga, tutto rigorosamente IKEA (il sabato eravamo andati in pellegrinaggio al nuovo Dublin store...). Serata tranquilla, Prinicipino contento del nuovo gioco.
Mercoledí: vai col casino! Ma non tralasciamo dettagli importanti... La sera prima M&P vanno a letto un po' tardi, 11.30, in 15 minuti si addormentano, Michele si sveglia all'1.15, papá si alza, lo sistema (no, intendiamo che gli dá il latte e lo riaddormenta), per l'1.30 é a letto di nuovo, ma ha perso il sonno, alle 2.30 ne ha abbastanza del cuscino e medita che 2 ore di sonno farebbero forse peggio, per cui si dirige ai piani alti e si dedica al regalo di compleanno di nonnoEzio (traduzioni di sottotitoli...) e alle 4.45 parte per il lavoro, contando su un lungo riposino pomeridiano per riprendersi. Ma il destino ha altri piani...
MammaElena avverte fastidiose contrazioni alla panza, che é tutta dura, per cui mentre i maschi fanno il riposino va dal dottore e torna a svegliare papá: "dobbiamo andare in ospedale a Cork". Cosí il povero Michele viene svegliato e portato da Sigrid&family, che si erano dichiarati disponibili per qualsiasi evenienza, ma al momento non sono a casa, per cui optiamo per Maeve&Co, che non erano in allarme ma con la solita gentilezza non hanno posto alcun problema e si sono beccati l'infante. 50 minuti di macchina e siamo in ospedale, ma non c'era fretta: ci ricevono dopo piú di un'ora, e solo per qualche domandina, la visita vera arriva alla tarda ora delle 10.00. Avevano anche le loro ragioni, in quanto una volta capito che non era in travaglio le vere urgenze erano altre, ma non é mai piacevole dover aspettare tanto e soprattutto non sentire dire niente, né in bene né in male. Purtroppo quei vili hanno poi deciso di tenersi mammaEle per controlli e per darle la seconda inizione di steroidi, non per vincere le Olimpiadi mammiche a mani basse ma per aiutare Bis a prepare i polmoni in caso abbia proprio fretta...
PapáMattia torna a casa a recuperare il pargoletto ed é un piacere sentire che é stato bravissssssimo: con gente conosciuta ma non certo frequentata regolarmente, senza avviso, per ore, con cena e addormentamento compreso, che forza! Si é poi scoperto che é pure stato utile, perché quelle persone fantastiche non avevano neanche menzionato il fatto che avevano parenti lí quel pomeriggio, tutti preoccupati per la sorella di Maeve che affrontava un'operazione al cuore a Dublin, e MichelePiccoloIntrattenitoreLeoni si é rivelato un'ottima distrazione!
Giovedí papá&michi se la spassano insieme e il pomeriggio vanno a riprendersi la mamma, no telefonata di Ele dice che se la tengono ancora: ovviamente andiamo a visitarla e si nota il disappunto di Principino che quando entra in stanza le porge le scarpe e se le vede ridare.
Venerdí papá lavora solo mezza giornata, cioé comincia alle 9 e a pranzo via con Mickey a Cork, questa volta per riprendersi il maltolto: mamma non é certo in forma smagliante, ma ce la portiamo a casa!
Ma con questa mamma da tenere in riposo assoluto, ci tocca cancellare il party di sabato? Non sia mai: festa programmata festa mai annullata!
Mattinata di grandi preparativi e pomeriggio di grande compagnia, ma per un racconto serio lasceremo la tastiera al piccol0 (tranquilli, MammaElena é stata calma e buona!).
Noi continuiamo con la cronaca, che ci porta alla notte tra sabato e domenica, quando il festeggiato tossisce come un tisico, riportando alla memoria i segni della "croup", la laringite che si era beccato ad aprile: e via con telefonate al servizio medico notturno, gite in bagno per fargli i vapori con la doccia, pentole d'acqua bollente in camera e la domenica pomeriggio, visto che non migliora un granché, visita all'ospedaletto locale. Ci danno la solita botta di farmaci e Mickey sta meglio.
Aggiornamenti:
Michele dopo una settimana di salute altalenante, ora é a posto.
MammaEle sta decisamente meglio, ma é comunque sempre a riposo.
PapáMattia é in forma e sembra reggere la situazione decentemente.
Bis cresce alla grande, nessun problema; ora si tratta solo di aspettare e sperare di arrivare piú avanti possibile, anche se sappiamo giá che le 40 settimane saranno difficilemente raggiungibili, ma ormai siamo giá a 28 e mezzo, polmoni pronti, nessun dramma, e comunque se Elena sta tranquilla dovremmo andare avanti ancora un po'.
Ci sarebbe da aggiungere che mercoledí sera aspettavamo ospiti, ma vi lasciamo con la suspense per un prossimo post (comunque sono venuti!)

onomastico!

Questa volta il giorno giusto...
BUON ONOMASTICO SORELLACOGNATAZIA SOFIA
(e tutte le sofie...)!

US tour

Per chi ancora non l'avesse visto (?), vi facciamo notare l'aggiunta tra i nostri link all'imperdibile blog dei due turisti alla conquista dell'America.

Onomastici

con 2gg di ritardo, festeggiamo il 12 settembre, "Nome di Maria" con tanti auguri di
BUON ONOMASTICO
a
bisnonne Maria&Mariuccia
nonna Maria
s.a.h. Maria

TANTI AUGURI!

... e 58!
AUGURI NONNO EZIO!
Sei quello che li compie piú vicino a me, che dritto!

BUON COMPLEANNO MICHELE!

e 2!

TANTI AUGURI A MR.MICKEY!

foto foto foto

Dopo lunga astinenza, tornano le tanto richieste foto!
I post piú recenti sono ripieni di immagini, il sito Picasa (ricordiamo che il link é sempre nella colonna di destra, scorrendo in giú un po') ha tanti nuovi album per voi e la presentazione in alto a destra sfoggia finalmente qualcosa di nuovo, che presto cambierá per far spazio ad altre raccolte piú nuove.
Gustatevi tutto, quindi!

W la mammasuocera!

Come scrive il piccolo, ottima visita di nonnaChiara. Della "loro vacanza" e dei loro momenti ha giá scritto abbastanza lui, della vacanzina di Mattia&Elena abbiamo raccontato qualche giorno fa, ecco quindi i punti salienti dei 10 giorni passati tutti insieme:
- il martedí di caldo e sole che conferma la leggenda locale secondo cui "Chiara porta il sole", sfruttato alla grande con pranzo in terrazza e pomeriggio a Inchy, con prima vera uscita "in mare" di Principino, scatenato nell'acqua fredda e pure un po' mossa, tanto da doverlo tirar fuori a fatica;
- lo spettacolo continuo delle fucsie in piena fioritura, che hanno lasciato nonnaChiara a bocca aperta;
- l'acquaio magico in cui mettevi i piatti sporchi e lo ritrovavi vuoto;
- il traghetto, breve ma, o forse proprio per questo, bellissimo, per attraversare la baia di Cork e andare a Cobh (peccato per mammaEle che era al lavoro, la riporteremo) e, per la nonna che ancora non l'aveva vista, finalmente la visita alla mostra sull'emigrazione;
- Lisselan Gardens domenica pomeriggio, come al solito molto apprezzati dai nostri ospiti
- la gita di lunedí (con giorno di vacanza per papáMattia) all'isola giardino di Glengarriff: la giornata che sembrava tendere all'orribile durante il viaggio in macchina é invece stata bella, le solite foche sugli scogli durante il traghetto erano particolarmente numerose e i giardini erano fantastici come sempre (ogni stagione ha i suoi vantaggi, in questo caso i fiori nel giardino murato offrivano uno spettacolo coloratissimo), cosí mammasuoceranonna é rimasta davvero deliziata; in piú abbiamo aggiunto sosta ad una cioccolateria artigianale, con cioccolata calda da bere di livello stratosferico, e visita ad una fattoria antica, con pure la torba, e al centro archeologico di Bunane, che propone in uno stesso sito uno stone circle, un ring-fort (resto di villaggio fortificato circolare), una standing stones, allineamenti "astronomici" di pietre e altri resti celtici (un must per Sofia, la prossima volta che viene a trovarci.

W la nonna!

Ma che bella visita!
Come da calendario, nonnaChiara é venuta a trovarmi e questa volta si é fermata tanto: 10 giorni! Ma mi é bastato il primo per stabilire un ottimo feeling con quella simpaticona, fin da quando si é messa a giocare con me in macchina mentre la accompagnavamo a casa, tanto che giá la prima sera é stato triste dover andare in camera mia e non poter piú rotolarmi sul suo letto. Ce la siamo proprio spassata, anche perché ce l'avevo sempre a disposizione, tutta per me: quel disgraziato di papá la mattina si ostinava ad andare via anziché stare con noi (e parte talmente presto che non c'é mai quando mi sveglio), poi quando nel pomeriggio mi svegliavo dal sonnellino lo lasciavamo a riposare, mentre la mamma é stata di nuovo un po' occupata con i suoi rottami da sistemare e in piú quel pancione la stanca assai, per cui l'abbiamo lasciata un po' tranquilla. La nonna mi ha portato fuori un sacco, in giro per Clon in passeggino, a correre al parco o a giocare al parco giochi, e quando stavamo a casa abbiamo tagliato e incollato un sacco di figurine colorate sulla nostra scatolamagica.
Visto tutto ció, i due vigliacchi hanno deciso di approfittarne e il sabato mattina se ne sono andati di soppiatto; ma noi ce ne siamo fatti un baffo, soprattutto sapendo che papá aveva preparato la bici di mamma per la nonna: cosí la mattina siamo andati in spiaggia e il pomeriggio a fare un giro dall'altro lato della baia. Ho mangiato, ho fatto il mio sonnellino, ho dormito di notte e la domenica mattina, poco dopo che ci siamo svegliati i due fuggiaschi sono tornati e a parte qualche ora per farli riposare mi sono potuto rifare del giorno mancato tenendomeli tutti per me, come pure il lunedí, quando siamo andati in gita. Insomma, pure troppo bene, tanto che mi sa che intendono rifarmi lo stesso scherzo, in futuro...
Comunque, tornando alla visita nonnesca, la seconda settimana, dopo il battesimo del fuoco di sabato, abbiamo usato la bici quasi ogni giorno, una volta pure accompagnati dal papá che correva, e spesso con pause tattiche per scorpacciate di more.
Poi grandi preparativi e giovedí notte quei disgraziati mi hanno svegliato per mettermi in macchina: poi si lamentano tanto quando mi sveglio io.. Ma ero talmente stanco che il viaggio é andato via liscio e arrivati in aereporto ero bello carico! Come avevo sospettato papá non é partito con noi, per questo me l'ero coccolato per bene il giorno prima. L'abbiamo salutato e via con la macchina volante, verso 10 giorni di caldo&parenti, sole&mare: vacanze italiane!

W lo Storytelling...

... che si traduce molto bene con "l'attivitá del cantastorie". E per una volta la traduzione é meglio dell'originale, perché l'aspetto musicale-canoro é fondamentale per le serate di storytelling, che sono appunto un coinvolgente mix di racconti piú o meno seri e lunghi, dalle barzellette a storielle comiche o mitiche, e di poesie e canzoni altrettanto varie: comiche, satiriche, storico-leggendarie, tradizionali, romantiche...
Quando poi tutto ció avviene nell'atmosfera intima del "An Teach Beag" (pronunica "ciác bióg", che vuol dire piccola casa), il pub piú tradizionale di Clonakilty, tra le pareti di pietra e le luci basse, con gli avventori accacalcati negli spazi ristretti, la serata é davvero memorabile, nonostante non sia sempre facile cogliere tutto perfettamente, tra i riferimenti locali e il tremendo accento del West Cork.
D'estate queste serate sono organizzate ogni 2 settimane, il mercoledí sera, e Mattia dopo esssere rimasto affascinato dall'ultimo appuntamento dello scorso anno, a Settembre, quest'anno ha partecipato quasi sempre, riuscendo con grandissima soddisfazione anche a partecipare attivamente: sfruttando la varietá dei contributi e ricordando una partecipante dell'anno scorso che aveva declamato Kubla Khan di Coleridge, si é presentato al conduttore proponendo la prima parte della "Rime of the Ancient Mariner" (fingendo di "saperla", mentre l'aveva imparata apposta il giorno stesso) e a metá serata é stato quindi introdotto e l'ha recitata con discreto successo. Sará per la cordialitá irlandese, peró hanno detto di aver apprezzato...
Ma l'importante é che a questo punto, tra lo storytelling e il gaelic football forse ha le credenziali giuste per compensare la vergognosa astemia e farsi quindi accettare come irlandese d'adozione!
In quell'occasione non c'erano "testimoni", ma per quanto riguarda le "normali" serate di storytelling, nonnaChiara ne ha gustato un'oretta mercoledí scorso, apprezzando in particolare il piacere dello stare insieme e divertirsi con poco, con musica a parole, di questo popolo da pub che riesce a mantenere vive le sue tradizioni.
Tanto per capire quanto amino lo storytelling, ci sono pure vari festival, alcuni anche qui in zona e anche in biblioteca organizzano sessions per i bambini, il sabato mattina.

U2 a sorpresa

Lunedí 10 agosto, mattina, qualcuno é al lavoro, qualcun altro a casa.
Arriva della corrispondenza per Mattia, da firmare, Elena riceve. Papá piú tardi chiama a casa e mamma comunica. Mattia fa finta di niente, vedremo cos'é, ma sa...
Elena non resiste, apre. Papá torna a casa e mogliettina pare contenta, seppure ancora incredula: "ma, ma tu, hai comprato i biglietti?!?"
Sí, dopo l'apoteosi di Croke Park non si poteva far perdere a una regina un simile spettacolo, per cui papáMattia ha organizzato una mini fuga di coppia: approfittando della visita di nonnaChiara sabato 15 mattina i due genitori abbandonano il pargolo nelle sue fide mani (o meglio scappano prima che si svegli) e volano alla volta di London!
Giunti in centro dopo macchina, aereo e bus, si gustano una ottima giornata di sole passeggiando tra gli amati parchi londinesi, da Regent's a Queen Mary, da Hyde a Kensigton: picnic sull'erba, riposini abbronzanti e ristoratori, gara di triathlon dentro e lungo la Serpentine (da spettatori!), rigenerante bagnetto (per i piedi) nella Princess Diana's Memorial Fountain, saluto d'obbligo a Peter (Pan), merenda tra le fontane... bella vita, insomma!
Nel tardo pomeriggio, dopo un utilizzo sciccoso della metropolitana (due fermate in un senso, indietro di un'altra solo per una capatina a Oxford Circus per gustarsi i waffle che avevano addocchiato in mattinata) i due si dirigono verso il concerto, con peró deviazione immancabile per Abbey Road, in pellegrinaggio al famoso attraversamento reso celebre dai Fab Four 40 anni fa (per la cronaca giusto la settimana prima si celebrava l'anniversario della celeberrima foto, mentre anniversario dell'album é a settembre, siete pronti?).
Qualche altra stazione di underground e si arriva a destinazione: il mitico Wembley Stadium, per quanto ricostruito pochi anni fa. La fiumana di spettatori scorre verso quel tempio del calcio, ora divenuto pista di atterraggio della "space station", il mastodontico e futuristico palco che rende il concerto eccezionale anche dalle tribune, dove appunto trovano posto i due leoncini. Sí, perché il senso della gita é proprio quello: se ReginaEle aveva dovuto rinunciare a Dublin per l'ingombrante panza che avrebbe creato problemi durante la lunga giornata di coda e le successive ore di concerto in piedi, qui invece si é potuto arrivare in serata e stare seduti comodi, con i bagni vicini!
Lo stare seduti ha comportato qualche problema a Mattia, che nelle prime canzoni ha dovuto aggrapparsi alla sedia per resistere, ma per fortuna dopo un po' anche il tranquillo pubblico degli spalti si é svegliato e il reduce del prato di Verona-ReggioEmilia-Vienna-Vienna-Dublino ha potuto finalmente alzarsi e lasciarsi andare, per quanto possibile in tribuna, per il resto della serata. Ma davvero lo show era fantastico pure dall'alto e le meraviglie del palco si apprezzavano pure meglio. Un'esperienza parecchio diversa per entrambi, visto che anche Elena si ricordava bene l'atmosfera del prato di Vienna, ma comunque emozionante: concerto strepitoso, band in gran forma, 88000 persone che cantano I Still Haven't Found, ottima scaletta e soprattutto il gusto di viverlo insieme!
E una volta usciti, incontro con i colleghi esuli Ambra e Antonio, residenti a Staines, sobborgo a ovest di Londra, anche detti queivigliacchichelavoranoperBlackBerryesenzaessereappassionatisibeccanoibigliettigratisperilconcerto.
Nonostante l'invidia furente, li salutiamo con piacere e ci facciamo una lunga chiacchierata mentre gentilmente si sciroppano il traffico notturno londinese per portarci alla fermata del bus per l'aereoporto. La conversazione é talmente piacevole che A&A fingono di perdersi per la city nonostante il BlackBerry-GPS pur di protrarla il piú a lungo possibile e se non fosse che quel pignolo di Mattia tira fuori la cartina e li guida a destinazione i 4 sarebbero ancora immersi in racconti vari. Purtroppo era la prima volta che Principino veniva lasciato cosí a lungo (26 ore), per cui la vacanza era programmata per essere il piú breve possibile e l'ospitalitá della famiglia Epifani é stata rifiutata, dandoci appuntamento, in Inghilterra o Irlanda, a piú avanti, quando saremo ancora di piú (anche il loro Tobia aspetta un aiutante per stancarli meglio).
E cosí altro giro di bus, che al ritorno sembra addirittura troppo corto (si dormiva alla grande), qualche ora in aereoporto a Stansted, dormendo quel che si puó, poi altro sonnellino in aereo, salasso al parcheggio di Cork (24 ore e 33 minuti = paghi 2gg) e arrivo a casa per riabbracciare Michele appena svegliato e ringraziare caldamente nonnaChiara per la giornata regalataci, con con una succulenta Irish breakfast.
Ah, e Principino é stato bravissimo, come ci si aspettava visto il feeling che ha con la nonna! (potevamo stare via di piú...)
qualche foto a breve

auguri d'agosto

Tanti amici e parenti da celebrare, un bel post per festeggiare:

buon compleanno
alla bisnonna Maria, ai testimoni Michele e Tommy e all'amica Laura

buon onomastico

a nonnaChiara e a ReginaElena

AUGURI!

A Michele piacciono le more

Ma che maliziosi!
O meglio, che ingenui: a vederlo flirtare con gran stile al parco giochi ieri pomeriggio, verrebbe da dire che anche le bionde gli vanno benissimo...
A parte gli scherzi, semplicemente i cespugli cominciano a maturare e ieri sulla strada per il parcogiochi abbiamo fatto la prima razzia e della cinquantina di more raccolte il pargoletto se ne é sbaffato almeno una ventina, con gusto!

Vacanza semi-fallita e relativi aggiornamenti

I 3+1 Leoncini giovedí 23 pomeriggio si diressero alla volta della capitale, pronti per una vacanzina fino al martedí successivo. L'ambizioso ma succulento programma prevedeva
venerdí:
- concerto U2 per Mattia
- giornata in giro per Dublin per ReginaPrincipinoBis
sabato:
- mattinata a Dublin
- nel pomeriggio viaggio verso il Nord, con sosta in un negozio nord-irlandese per acquisto tenda e altro materiale da campeggio in ottima offerta
- qualche visitina lungo strada
- arrivo in alto in alto e sistemazione
domenica&lunedí:
- scoperta delle meraviglie naturalistiche e storiche del nord della contea di Antrim: soprattutto la Giant's Causeway, ma anche un ponte di corda, scogliere mozzafiato, spiaggie varie, affascinanti rovine di castelli...
martedí:
ritorno con doverosa sosta al nuovo IKEA di Dublin, aperto proprio il lunedí

Di tutto ció ha funzionato solo il venerdí, con spettacolare-memorabile-incredibile-fantastico-emozionante concertone per Mattia, mentre il resto della family si gusta la visita dei Botanic Gardens e poi qualche sprazzo di parco giochi vicino al complesso universitario dove alloggiavamo, tra una scrosciatina e l'altra.
Ma la sera arriva l'inghippo e quando papáMattia rientra torna mammaElena doloante per un tremendo mal di schiena.
La decisione é sofferta ma inequivocabile: in quelle condizioni si torna a casa, mesti mesti.

Il Nord Irlanda non scappa, vorrá dire che come suggerisce ZSCMarta ci si andrá con anche BIS, che probabilmente non avrebbe gradito farsi il viaggio per perdersi lo spettacolo. E per il set da campeggio, pazienza, tanto con quella panza in crescita esponenziale e quel BIS che spinge come se volesse rompere tutto é meglio aspettare l'anno prossimo.

L'importante peró era che Elena si riprendesse, perché la situazione non era per niente allegra, visto che gru da casa qui non ne vendono e che si temevano problemi quasi seri come un'infezione ai reni.

Per fortuna era "solo" un incidente muscolare, che tra pomate, trattamenti vari e papáMattia a disposizione completa per il resto della "vacanza" si é quasi risolto: schiena materna ancora affaticata ma non piú dolorosamente bloccata.
E quando per consolarsi del fallimento ReginaElena&PiccoloCuocoMichi producono una ottima "torta bicolore", tutto volge per il meglio!

Italia!

Come giá descritto da mammasuoceranonnaChiara nei commenti, papáMattia é tornato nella terra natia, per partecipare al grande momento di Giacomo e successivi festeggiamenti (vedi sotto).
Viaggio breve (4 notti, di cui 2 in aereoporto a London-Stansted), ma assai piacevole: vita familiare (con festa di laurea come punto saliente, per apprezzare ancora una volta le mitiche feste by mammaChiara!), partite a tennis con il laureando-laureato (allegramente perse, come pure quella a scacchi, ma almeno non disastrosamente), festeggiamenti post-laura "con stile" (ottimo "papirocrociato", che continua la tradizione giocosa di quello per la triennale) visite di amici (Guido, grazie ancora per la splendida seduta di consigli turistici a fratello&morosa / Fabio, ottima occasione per l'immancabile pizza italica, grazie per la serata e il foto-racconto patagonico), prestazioni di aiuto fraterno (uscita su richiesta per sistemare la persiana dell'asilo "di Marta&Elisa", perfetta motivazione per vederlo, finalmente, e vederle all'opera, grandi!) e filiale (fabbroMattia aggiusta asse da stiro), prima visita al circolo paterno (The Last Tycoon, via Cesare Battisti, per gli ignoranti) e vari piacevoli incontri (Gioventura di ritorno dal concertone U2 giusto in tempo per fungere da fotografo alla laurea, vari amici del dottore tra cui Mancio e ConsigliereCorbo, sorelleGables 3&4, fugace apparizione di Elena Ravazzolo in bicicletta...).
Ringraziando gli autisti da-per aereoporto e per le scarrozzate cittadine, appuntamento all'anno prossimo!
Ora aspettiamo msnChiara per la visita agostina e poi l'Italia sará graziata dall'arrivo di Regina&Principino (vedi calendario)
Ma come non commentare gli effetti familiari di questa vacanza? Si racconta di un bimbo in astinenza da papá che vagava per la casa aprendo tutte le porte chiamando "Daddy daddy", di uno stesso infante impegnato in lunghe conversazioni incomprensibili al telefono per raccontare quanto fatto con santamamma che se lo é beccato per giorni interi da sola (e per un dí e mezzo di pioggia, chi ha bambini o memoria per intendere intenda), di una corsa lungo il marciapiede dell'aereoporto a braccia in avanti per farsi finalmente prendere in braccio, e infine di un weekend di pappolite intensa: che teneritudine!

Congratz!

09-07-2009 = 110 e lode (ovviamente!)
Complimenti a Giacomo per i successi universitari e auguroni per le possibilitá future!

La calda estate irlandese

Non sogghignate: ultimamente siamo stati benedetti da un tempo spettacolare, davvero caldo, per gli standard locali, il che vuol dire piacevolmente estivo senza esagerazioni da pianura padana; ma per noi esuli é sorprendente, perché stavamo sudando!
Per una volta il weekend non ha fatto il diverso ed é stato bello sia sabato che domenica.
Sabato BBQ (che vuol dire Barbecue per questi anglofoni fanatici delle sigle) con i colleghi di Mattia, cioé Tim+morosaDanni+piccolinodiunmese (nome irlandese, pronuncia Evan), Mariame (con bimbo in pancia, moroso via per lavoro), Tom (solo!). Ottima compagnia, ottimo pranzo soprattutto grazie alle abilitá di cuoca-fuochista di ReginaEle, ormai assoluta padrona del BBQ. Da ricordare: la pelle rosso fuoco di Tom e Danni, che da bravi irlandesi fanno i superiori e pensano di non aver bisogno della crema; la torta alla "polenta" di Tom, un po' imbarazzato dall'offrirla a degli italiani, ma molto buona; i due piccolini che sono stati davvero buoni, perfino Michele, a letto nella prima metá, simpatico e non tremendo nella seconda. Post BBQ: nel tardo pomeriggio, gita in bici alla spiaggia per papá+Principino, riposo per bi-mamma.
Domenica gita al Fota Wildlife Park, che i lettori piú costanti e soprattutto ZSC MartaLaBionda ben ricordano: bella giornata, gli animali sono piaciuti al piccolo diavoletto, mamma&papá sono arrivati a casa un po' provati (passeggino no, in spalla non tanto, camminare seguendo i genitori non se ne parla, mangiare quando e ció che gli si propone nemmeno...).
Lunedí solo un po' di parco, ieri invece splendida gita ai Lisselan Gardens, che, visto che abbiamo l'ingresso annuale e non c'é quasi mai nessuno, sono per noi come un parco privato: passeggiatina tra i fiori, pic-nic nel "giardino delle fucsie", pace, colori spettacolari... ah, che bello!
E se la giornata regge, oggi andiamo in spiaggia!